Addominoplastica: risvolto psicologico

Scopo di questo video è far capire il disagio delle mamme che, in seguito ad una o più gravidanze, si ritrovano con la pelle della pancia sformata, smagliata, ridondante, spesso affette anche da diastasi dei muscoli retti addominali. Nel video tratto da una storia vera, viene fatta luce su un aspetto poco trattato in letteratura: il risvolto psicologico e familiare del non riconsocersi più in un corpo che è cambiato.

“Mi chiamo Manuela e a 20 anni sono rimasta incinta. Proprio da quella gravidanza è iniziato tutto, ho iniziato a sentirmi male con il mio corpo, la mia pancia cresceva e la mia pelle si stava trasformando. Nonostante mettessi creme e fialette di ogni tipo, gli strappi che si formavano erano sempre più grandi ed arrivata a 9mesi di gravidanza avevo le smagliature che partivano da sotto il seno e finivano sul monte di venere: praticamente un mostro. Da lì in avanti decisi di nascondere tutto dietro a maglioni, vestiti larghi e costumi interi. Vedendomi brutta iniziai a mettere su peso fregandomene di quel corpo. Ero sposata e avevo una figlia: chi mi doveva vedere?

Ebbi una seconda gravidanza e le smagliature vennero sui fianchi, sul seno e sulle cosce. Mi vedevo come una donna bruttissima, ma avevo 2 figlie meravigliose e il mio fisico continuava a passare in secondo piano.

Tre anni dopo, la relazione con mio marito arrivò agli sgoccioli e decidemmo di separarci.

Da lì la svolta! Presi in mano la mia vita! Mi misi a dieta e facevo palestra 2 volte a settimana! In un anno e mezzo persi 20kg.

Ma la mia pancia crollò. Avevo come un sacchetto che penzolava e la cosa x me era inaccettabile. Cosi iniziai a cercare un chirurgo plastico la cui mission fosse migliorare la vita delle donne nella mia stessa situazione, con tanta competenza e altrettanta umanità.

Quando entrai nello studio del Dr Grassetti da subito èbbi la sensazione di essere arrivata nel luogo giusto, quello che avevo immaginato, come se ci conoscessimo da tempo.

Era il giorno del mio 31esimo compleanno, quando decisi che il regalo più grande doveva essere quello di farmi operare da lui.

Alle 7 del mattino di un giorno di primavera mi ritrovai in Clinica pronta x entrare in sala operatoria! Ero piena di emozioni, ero eccitata, euforica e ansiosa di cambiare per sempre la mia vita in meglio! Erano 10anni che lo aspettavo!

Andò meravigliosamente bene.

Il post operazione fu più semplice del previsto! Pochissimi dolori e nessun livido.

Dopo 1 mese indossai il costume. Si! il costume a 2 pezzi che non mettevo da 10 anni e mi sentivo stupenda! Un’altra Manuela! Una Manuela piena di vita, piena di gioia e con la voglia di ritrovare finalmente l’amore senza la vergogna di farsi vedere nuda da un uomo!

Adesso indosso abiti che non avrei mai immaginato di indossare! Niente più collant alti! Niente più panciere! Sono LIBERA e con un nuovo amore accanto.

Quel giorno, non sono cambiata esteticamente, sono cambiata nell’anima e nel cuore, sono diventata più forte e sicura di me stessa. Quel giorno mi è stata data una seconda possibilità di tornare a vivere.” 

 

 

Cerca